• Simone Parisi

Recensione sul Signore Degli Anelli

Il mondo è spaccato in due: chi ha già letto Il Signore Degli Anelli, e chi sta per farlo.

Questo fantastico romanzo fantasy-epico scritto da J.R.R Tolkien narra della missione di nove Compagni, la Compagnia dell'Anello, partiti per distruggere il più potente Anello del Potere, un'arma che renderebbe invincibile il suo malvagio creatore Sauron, se tornasse nelle sue mani, dandogli il potere di dominare tutta la Terra di Mezzo.

All' interno di questo racconto, Tolkien, inserisce draghi, elfi, nani, maghi e creature bizzarre in un vasto mondo composto da città d' argento e di diamante poco lontane da necropoli tenebrose e, oltre a queste, bianche sponde seguite da un verde paesaggio sotto una lesta aurora.

Quando ho letto questo libro sono rimasto estasiato da come Tolkien riuscisse a descrivere il mondo da lui creato e i personaggi in un modo così dettagliato tanto da sentire di farne parte e di immergerti nella storia come se partecipassi in prima persona.

La vera storia che racconta Tolkien e quella di cui mi sono innamorato è il percorso che intraprende ogni personaggio nel suo animo, le sfide che affronta sono la metafora perfetta di quelle che affrontiamo noi ogni giorno, e sono quelle che ci cambiano e che ci fanno capire chi siamo; ciò che accade nel Signore degli anelli non è solo affascinante, ma è anche un monito e una fonte di ispirazione.



Questo libro lo reputo e lo reputerò sempre il mio libro preferito...

Perché oltre a farmi sognare, mi ha fatto crescere anche nelle piccole cose e in quelle più banali facendomi capire per che cosa è giusto lottare.

Questo romanzo mi ha aperto il cuore, e lo ha fatto tramite dei brevi dialoghi, belli come il mondo creato da Tolkien e semplici come chi li legge; il mio preferito è il dialogo tra Sam e Frodo:

Sam: "È come nelle grandi storie, padron Frodo, quelle che contano davvero, erano piene di oscurità e pericolo, e a volte non volevi sapere il finale, perché come poteva esserci un finale allegro? come poteva il mondo tornare com'era dopo che erano successe tante cose brutte? ma alla fine è solo una cosa passeggera, quest'ombra, anche l'oscurità deve passare, arriverà un nuovo giorno, e quando il sole splenderà sarà ancora più luminoso, quelle erano le storie che ti restavano dentro, anche se eri troppo piccolo per capire il perché, ma credo, padron Frodo, di capire ora, adesso so, le persone di quelle storie avevano molte occasioni di tornare indietro e non l'hanno fatto... andavano avanti, perché loro erano aggrappati a qualcosa." Frodo: "Noi a cosa siamo aggrappati Sam?"

Sam: "C'è del buono in questo mondo, padron Frodo... è giusto combattere per questo!"



Nel Signore Degli Anelli ci sono cose meravigliose che feriscono come spade o bruciano come gelido acciaio. Ecco un libro che vi spezzerà il cuore.

92 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti