top of page
  • Immagine del redattoreLeonardo Cersosimo

LICEO FARDELLA-XIMENES PREMIATO A ROMA CON IL PREMIO MAZZELLA

AL TEATRO GHIONE UNA DELEGAZIONE DI ALUNNI E PROFESSORI


Successo per il gruppo teatrale del Liceo Fardella Ximenes che si è distinto nella premiazione del concorso nazionale “Premio Michele Mazzella per una drammaturgia giovane” tenutasi al teatro Ghione di Roma, ottenendo ben 2 premi. Il Liceo non è però nuovo al concorso; è infatti la sesta volta che ottiene un premio. A ricevere i riconoscimenti sono stati il Professore Renato Lo Schiavo, docente di lettere con una lunghissima carriera al Liceo Fardella Ximenes, terminata con la pensione quest’anno, il cui copione per lo spettacolo “The Candle of Life-Se Stasera Sono Qui” ha ricevuto il premio come miglior testo, e l’alunna Igea De Gaetano, alunna del Liceo Classico fino all’anno scorso, ora all’Università di Palermo, che è stata premiata come “migliore studente-interprete”. A concludere una “segnalazione come migliore studente-interprete” a Leonardo Cersosimo (per la quale mi permetto di esprimere sincera riconoscenza).


Il concorso, patrocinato da Guido Mazzella, è una prestigiosa competizione fra scuole secondarie di primo e secondo grado italiane, che rappresenta una vera e propria eccellenza trovando pochissimi omologhi nel mondo. I Premi vengono assegnati in varie categorie alle produzioni teatrali delle varie scuole dopo attenta valutazione da parte di una commissione di esperti e attori.


Il Liceo Fardella Ximenes si è presentato con lo spettacolo “The Candle of Life-Se Stasera Sono Qui” messo in scena il primo giugno scorso al Teatro Ariston di Trapani. Lo spettacolo riprende le vicende di alcuni famosi cantanti italiani, in particolare quelli andati incontro a una triste fine, del calibro di Mia Martini, Luigi Tenco, Fabrizio de Andrè, Dalida, Loredana Bertè, Gino Paoli, ma anche di altri personaggi come Ivano Fossati e Paolo Villaggio. Le scene, intervallate da canzoni eseguite in scena, magistralmente interpretate dal gruppo musicale dello spettacolo, rappresentano vari passi cruciali delle vite e delle relazioni dei cantanti. Il tutto è inserito in una cornice che vede due personaggi, un malinconico autore a fine carriera e una scrutatrice, ovvero una sorta di coscienza, che induce l’autore a ripensare e raccontare le storie degli artisti già citati.


Lo spettacolo è stato un emozionante racconto nel quale le commoventi storie dei personaggi si sono intrecciate con le particolari interpretazioni dei giovani attori che in questo modo hanno potuto conoscere le vicende degli artisti inscenati e intraprendere un percorso di crescita e conoscenza del mondo del teatro e del ruolo di interprete e cantante. Il tutto grazie al lavoro e alla passione del Prof. Lo Schiavo che ancora una volta si rivela punta di diamante di una scuola dinamica e aperta come il Liceo Fardella-Ximenes. L’impegno del Prof. Lo Schiavo, la dedizione del gruppo teatrale e musicale, l’ampio spazio e rilevanza ammirevolmente concesso dal nostro preside Filippo De Vincenzi, presente anche alla premiazione insieme alla professoressa Simonetti, che ringraziamo per la dedizione anche come fotografa, ha dato nuovo orgoglio alla nostra scuola, confermandola come Liceo di alto livello e con un posto di grande rilievo nello scenario delle scuole italiane, in grado di fornire, oltre a una grandissima preparazione, esperienze di crescita, sperimentazione e possibilità di espressione e incontro con le varie professioni e arti.


179 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page